Liposuzione Milano


OTOPLASTICA

INTERVENTO DI OTOPLASTICA

L'intervento di chirurgia estetica di otoplastica è utile quando il padiglione auricolare sia eccessivamente prominente e l'aspetto del volto nel suo complesso è alterato (correzione delle orecchie a sventola).

In questi casi è opportuno che il chirurgo estetico-plastico riporti il padiglione delle orecchie più vicino al capo per evitare problemi psicologici esistenti soprattutto nell'età scolare.

In genere la otoplastica viene effettuata verso i 6-7 anni e l'intervento deve essere condotto in anestesia generale e con ricovero di una notte, se invece l'operazione di otoplastica è rimandata fino all'età di 11-12 anni od oltre è possibile l'anestesia locale senza ricovero.


L'intervento di otoplastica non consente di diminuire la grandezza dei padiglioni ma solo di renderli meno evidenti e più attaccati al capo.L’incisione chirurgica e la conseguente cicatrice rimangono nella superficie posteriore dell’orecchio. L’avvicinamento del padiglione al capo è ottenuto modellando la cartilagine che è mantenuta nella posizione voluta con alcuni punti non riassorbibili.

La terapia antibiotica prosegue per 3-4 giorni dopo l’intervento di otoplastica.


Il paziente non può dormire di fianco appoggiandosi così sui padiglioni, ma supino con il capo leggermente elevato.

Per attenuare il dolore (anche se modesto) vengono consigliti analgesici. Nei giorni seguenti si sconsiglia una masticazione prolungata.

Il primo controllo è eseguito il giorno successivo all’intervento e quindi dopo sei giorni per la rimozione dei punti e del bendaggio.

Nelle due settimane successive, solo durante la notte, il paziente deve portare una contenzione per evitare posizioni non corrette.

Chiamaci
Whatsapp
Scrivici